L'Associazione

Il 4.0, il nuovo modo di fare impresa è caratterizzato dal fatto che all'interno della filiera della produzione hanno sempre più peso le tecnologie digitali, i tool per dati e gli strumenti di analisi.

Su un punto  sembrano concordare quasi tutti gli esperti: all’interno del mondo del 4.0 sarà necessario insegnare agli addetti nuove mansioni per le quali saranno richieste nuove competenze. Emerge dunque la necessità per le aziende che intendono restare competitive e non perdere il treno della quarta rivoluzione industriale, di lavorare anche sul reskilling, ovvero il processo in base al quale è possibile apprendere modalità di lavoro e professionalità diverse dalla precedenti. 

L'Associazione vi offrirà la possibilità di farvi conoscere quello che sta già avvenendo

e le tecniche per restare al passo con i tempi. Chi sara' fuori da questa Rivoluzione, restera' fuori dal lavoro che conta.

Il futuro dell’artigianato è digitale.

Nell’Era della quarta Rivoluzione Industriale, che si è appena aperta,  quella in cui virtuale e reale, digitale e manifatturiero, produzione e servizi si compenetrano in una dimensione di mercato globale e internet esce dalla rete per entrare nelle cose, le imprese si trovano a fare i conti con un nuovo modo d’essere, una complessità che le vede oggi  – e che sempre più le vedrà in futuro – al centro di reti e tecnologie.

L’utilizzo delle email e una paginetta in Facebook non sono più sufficienti.
Gli idraulici dovranno diventare anche esperti di ICT, gli infermieri dovranno acquisire nuove competenze quando la maggior parte dei pazienti potrà essere curata in casa propria e da remoto, gli operai dovranno imparare a gestire le macchine in modo diverso e a dialogare più strettamente con i robot. L’Industria 4.0 sta introducendo una rivoluzione non solo nei processi industriali, ma anche nelle competenze legate a questi processi. Con la crescita dell’Internet of Things (IoT), l’affermazione dell’Intelligenza Artificiale e l’introduzione dell’automazione avanzata, tutti elementi che caratterizzano l’avvento della quarta rivoluzione industriale, sarà inevitabile la nascita di nuovi profili tecnici e professionali e la scomparsa di altri.

I nuovi idraulici – “Con l’avvento dei termostati smart come Nest – le società che si occupano di idraulica e riscaldamento avranno bisogno di competenze IT, dal momento che la rottura di un sistema potrebbe avere a che fare sia con la connessione broadband sia con i tubi o con la caldaia. È qualcosa che ‘rovescia’ completamente un’industria. L’imprenditore che finora ha gestito una società produttrice di caldaie, dove ancora sono in gioco ingegneria, tubazioni, gas e pezzi di metallo, è destinato a guidare un’azienda di Information Technology”. Questo non significa che le conoscenze relative al riscaldamento e all’idraulica non saranno più richieste, ma che ci sarà la necessità di re-training e re-skilling praticamente in quasi ogni settore produttivo.

Marco Montemagno

uno dei maggiori esperti

italiani nella comunicazione strategica sul web, con il web, nel web.

Associazione Artigiani 4.0

via Valosa di Sopra 26

20900 Monza, tel:02.36102314 [disponibile a breve]

C.F. 94637030159

associazioneartigiani4.0@gmail.com 

associazioneartigiani4.0@pec.it 

smiles.jpg

Puoi scrivere o inviare un audio, sarai ricontattato 351.2878926

  • c-facebook