Google realizzerà una smart city “in legno” a Toronto



Un intero quartiere da utilizzare per testare nuove infrastrutture urbane e tecnologie, come ad esempio le auto senza pilota. È quello che sta realizzando Google sul lungolago di Toronto, dove ha deciso di stabilire anche il suo prossimo (e futuristico) quartier generale.

Quella che sarà a tutti gli effetti una piccola smart city – che andrà ad integrarsi con gli altri quartieri e servizi pubblici della zona – si chiamerà Quayside e sarà realizzata prevalentemente in legno. Il progetto verrà portato a termine dalla società di trasformazione urbana Sidewalk Labs, controllata da Alphabet.

Secondo il team di Sidewalk Labs, Quayside dovrà unire l’innovazione con la sostenibilità ambientale. Il progetto infatti, prevede l’utilizzo di tecnologie avanzate e materiali a basso impatto ambientale e ad altissima efficienza energetica e sistemi per la produzione sostenibile dell’energia. Con risparmi non solo dal punto di vista delle emissioni ma anche dei costi che, di riflesso, comporteranno una spesa minore per l’acquisto o l’affitto.

L’innovativo quartiere supererà i tre milioni di metri quadrati fra spazi pubblici e altissimi edifici residenziali. Al suo interno, in un grattacielo di trenta piani realizzato al 100% in legno canadese, sorgerà la nuova sede del colosso di Mountain View.

È proprio questo uno dei segreti del Quayside: il legno canadese infatti, una tipologia molto pregiata e con una resistenza strutturale molto alta, è certificato per la costruzione di edifici multipiano e torri ad altissima efficienza.

4 visualizzazioni

Associazione Artigiani 4.0

via Valosa di Sopra 26

20900 Monza, tel:02.36102314 [disponibile a breve]

C.F. 94637030159

associazioneartigiani4.0@gmail.com 

associazioneartigiani4.0@pec.it 

smiles.jpg

Puoi scrivere o inviare un audio, sarai ricontattato 351.2878926

  • c-facebook